Steven Sinofsky, presidente divisione Windows, lascia Microsoft

di 13.11.2012 17:11 CET
Steven Sinofsky, presidente della divisione Windows e Windows Live at Microsoft, parla al Consumer Electronics Show di Las Vegas.
Steven Sinofsky, presidente della divisione Windows e Windows Live at Microsoft, parla al Consumer Electronics Show di Las Vegas. Reuters

Una delle figure di maggior rilievo all'interno dell'organigramma societario di Microsoft abbandona la società di punto in bianco, dopo 23 anni di onorata carriera nella compagnia. Stiamo parlando delle improvvise e inaspettate dimissioni di Steven Sinofsky, presidente della divisione Windows, che ha annunciato di voler abbandonare l'azienda con effetto immediato. Sinofsky passa il testimone a Julie Larson-Green, già parte del pool di Sinofsky ai tempi di Windows 8.

La recente fama di Steven Sinofsky è da ricercare soprattutto nel ruolo decisivo che ha avuto nella presentazione del nuovo sistema operativo Windows 8, che ha appunto seguito per tutto il suo percorso di sviluppo e pubblicazione. Non sembra esserci comunque alcun astio o particolare rancore tra l'ex dirigente e la società di Redmond: Sinofsky, infatti, saluta i suoi ex colleghi decantando l'azienda e mostrando eterna gratitudine e grande fiducia circa il futuro di Microsoft. 

Sinofsky è sempre stato considerato dagli addetti ai lavori un professionista di altissima caratura, ma con al contempo un temperamento molto forte, che lo portava sovente a discutere aspramente con i colleghi. Una delle più plausibili chiavi di lettura relative a questo addio improvviso, è che, sentitosi scomodo ai piani alti della società e ad altri illustri colleghi, l'ex responsabile di Windows abbia voluto gettare la spugna per lasciare nel momento migliore.

LEGGI ANCHE

MSN chiude: è ufficiale

Windows 8, ecco come aggiornare da Windows XP, Vista e Seven [GUIDA] 

Windows 8 e Windows RT: quali differenze ci sono ? 

Commenti