Telegram batte WhatsApp, arrivano i videomessaggi: come funzionano e come inviarli

di @PatosNokia m.serra@ibtimes.com 19.05.2017 12:00 CEST
Telegram, arrivano i videomessaggi
Telegram, arrivano i videomessaggi Telegram

Telegram anticipa WhatsApp e si aggiorna alla versione 4.0 introducendo diverse novità interessanti sia su Android che su iOS. È il caso dei videomessaggi, una novità assoluta per le applicazioni di messaggistica instantanea attualmente ferme ai clip vocali, che avvicina ancora di più coloro che hanno iniziato una conversazione. Una soluzione vicina alle videochiamate ma con la comodità di non dover essere online, o entrambi connessi, per potersi vedere, ma anche migliore di un video registrato perché più semplice da realizzare.

Per inviare un videomessaggio, infatti, basterà toccare l'icona del microfono all'interno di qualsiasi chat e passare alla modalità videocamera. A questo punto non rimane che tenere premuta l'icona della fotocamera e registrare un videomessaggio. Non ci sono limiti di registrazione e scorrendo verso l'alto durante un videomessaggio sarà possibile continuare la registrazione senza dover tenere premuto. Ogni videomessaggio potrà essere rivisto prima di essere compresso e inviato ai propri contatti.

LEGGI ANCHE: Telegram, le chiamate vocali sono migliori rispetto a quelle di WhatsApp

Telegram, come registrare e inviare un videomessaggio Telegram, come registrare e inviare un videomessaggio  IBTimes Italia/Marco Serra

I videomessaggi, che dalle impostazioni dell'applicazione si potrà decidere se scaricare e riprodurre automaticamente e che potranno essere avviati anche mentre si legge una chat grazie alla modalità picture in picture, potranno essere condivisi anche a coloro che non hanno installato Telegram. Il merito è degli sviluppatori che hanno creato la piattaforma Telesco.pe, dove chiunque può vedere i videomessaggi provenienti però dai canali pubblici. Ad ognuno di questi sarà assegnato un indirizzo del tipo: telesco.pe/nome_canale.

Tra le altre novità ci sono i pagamenti per i bot. Nello specifico, sarà possibile ordinare una pizza, comprare vestiti o magari pagare le bollette usando i bot di Telegram. Per farlo basterà accedere alla chat con il bot interessato e, dopo aver scelto il servizio, utilizzare il pulsante "paga". Per inviare il pagamento, che supporta anche Apple Pay, sarà necessario inserire i dati della propria carta di credito e le informazioni sulla spedizione. Telegram farà solo da intermediario in questo processo, così da fornire una piattaforma versatile e intelligente.

LEGGI ANCHE: Telegram, le chiamate vocali sono migliori rispetto a quelle di WhatsApp

Telegram, i pagamenti per i bot Telegram, i pagamenti per i bot  Telegram

Infine, gli sviluppatori si sono dedicati alle Instant View e quindi alla funzionalità di Apertura Rapida che permette agli utenti di visualizzare le anteprima di un contenuto web inviato per chat. Il caricamento della pagina avviene in maniera molto rapida anche se ci sono immagini e video grazie alla cache memorizzata sui server di Telegram. Per diffondere il più possibile l'Apertura Rapida, Telegram invoglia gli sviluppatori a creare template delle pagine internet con temi dedicati e regolando la dimensione del carattere.

Gli utenti che intendono godere di queste funzionalità possono scaricare Telegram per Android da questa pagina del Google Play Store e Telegram per iOS da questa pagina dell'App Store. I possessori dell'applicazione possono aggiornarla accedendo al proprio store e facendo click sulla notifica che segnala la disponibilità della nuova versione.

ORA GUARDA: Migliori offerte 3, TIM, Vodafone, Wind, Fastweb e Kena Mobile di maggio 2017: prezzi e scadenze per minuti, messaggi illimitati e giga in 4G