Terzi auspica la revoca della sentenza capitale per Asia Bibi

  | 02.01.2013 12:05 CET
Giulio Terzi
Il ministro degli Esteri italiano, Giulio Terzi

Giulio Terzi ha voluto partecipare all'appello del quotidiano Avvenire, continuando e favorendo la sensibilizzazione per la revoca della sentenza capitale ai danni di Asia Bibi, la cittadina pakistana di fede cristiana accusata di blasfemia e detenuta dal 2009.

Sottolineando la forte aspettativa del Governo italiano affinchè possa essere revocata l'accusa, il ministro degli Affari Esteri detta istruzioni all'ambasciata di Islamabad in modo tale da effettuare un intervento presso le autorità pakistane per sensibilizzare la situazione.

Terzi si era già schierato a favore di questa azione esprimendosi in tal senso durante il Vertice a Chicago nell'incontro con il Ministro degli Esteri Pakistano Rabbani Kar e tiene a precisare che una forte attività diplomatica è stata già effettuata a sostegno della ragazza, sottolineando che "il premio Nobel per la Pace dato all'Unione Europea oltre che un straordinario riconoscimento, deve essere anche un forte incentivo ad un impegno sempre maggiore dalle istituzioni comunitarie a tutela dei diritti umani e della libertà di religione, presupposto indispensabile per la convivenza pacifica dei popoli":

Commenti