Tesla: la priorità è la Model 3. Per i camion elettrici ci vorranno anni e (tanti) soldi

Tesla
Tesla REUTERS/Kim Hong-Ji

Elon Musk ha deciso di restare in cabina di regia, all'interno della Commissione di esperti voluta da Trump. Le ragioni dell'imprenditore americano sono diverse e ve le abbiamo già spiegate QUI; nella sostanza l'istrionico imprenditore americano ha preferito rimane per cercare di sensibilizzare il Tycoon su tematiche molto delicate come il cambiamento climatico (della serie: ditelo a Pruitt). Musk ha sempre ribadito che "non sta lavorando per Trump" ma sta svolgendo il ruolo di consulente.

LEGGI ANCHE: Trump e le auto elettriche

Tesla ed Elon Musk però non perdono di vista quelli che sono i suoi business principali, ossia le auto elettriche di lusso, che con l'avvento della Model 3 diventeranno un po' più economiche. Musk durante una conversazione su Twitter ha detto che sono stati fatti progressi sullo sviluppo dei camion semi-elettrici, anche se lo sviluppo della Model 3 rimane comunque una priorità. L'idea dei mezzi pesanti risale alla presentazione del Master Plan Parte 2 quando Elon Musk, che ha come obiettivo l'elettrificazione di massa, ha previsto la produzione di mezzi elettrici di differenti categorie come ad esempio i pick-up, i bus e appunto i camion.

Il camion a guida autonoma Freightliner Inspiration Il camion a guida autonoma Freightliner Inspiration  Daimler Trucks North America LLC

LEGGI ANCHE: Elon Musk vuole rivoluzionare il mondo dei trasporti

Musk ha detto su Twitter che la priorità resta la Model 3 anche perché per sviluppare un camion semi-elettrico secondo gli analisti sono necessari almeno 5 miliardi di dollari e circa nove anni di sviluppo. Musk ha dichiarato che la divisione camion di Tesla sarà in grado di fornire una sostanziale riduzione del costo di trasporto merci, aumentando la sicurezza.

Model 3 a che punto siamo?

Tesla nel 2016 ha consegnato circa 76.000 vetture. Nel 2017 dovrà fare ancora meglio e nel 2018, l'anno della Model 3, a Musk & Company sono richiesti gli straordinari. Nelle prossime settimane dovrebbe essere annunciata la data del "Part 3", evento dedicato alla Model 3 dove Tesla diffonderà tutti i dettagli della vettura, compresi i particolari degli interni e la gamma che sarà disponibile. La produzione della vettura sarà avviata nella seconda metà del 2017 e con molta probabilità le prime consegne avverranno del 2018.

Tesla Model 3 Tesla Model 3  Reuters

Le linee produttive della Model3 sono state predisposte presso la Gigafactory, impianto che, oltre alle batterie, produrrà il power-train che sarà installato sulla berlina elettrica. Sempre rimanendo in tema di batterie lo stesso Elon Musk ha smentito la produzione di una ipotetica versione di Model 3 con batteria da 100 kWh. Model 3, nella versione base, dovrebbe essere equipaggiata con una batteria da 60 kWh.