Tesla Model 3: la produzione pilota inizierà il 20 febbraio. La volpe Musk zittisce gli analisti

Elon Musk
Elon Musk Reuters

Tesla mercoledì scorso ha detto che metterà in pausa la produzione nello stabilimento della California per prepararsi alla produzione "pilota" della Model 3 il cui avvio in via definitiva è previsto per il mese di luglio. Tesla ha fatto sapere che la pausa sarà breve e pianificata e sarà utile per testare le capacità del reparto verniciatura per la Model 3, sono inoltre previste altre operazioni di manutenzione di vario tipo.

LEGGI ANCHE: Tesla: la priorità è la Model 3. Per i camion elettrici ci vorranno anni e (tanti) soldi

"Questa operazione permetterà a Tesla di avviare la produzione della Model 3 entro la fine dell'anno, così come come previsto, e ci consentirà di entrare a pieno regime - 500.000 veicoli l'anno- nel 2018", ha detto un portavoce dell'azienda americana. Lo stesso portavoce ha affermato che la pausa non comporterà grossi problemi per Tesla poiché la società aveva già preventivato lo stop aumentando la produzione durante le settimane precedenti.

Alcuni fonti hanno riportato a Reuters che Tesla ha in programma di iniziare il test della produzione della Model 3 il 20 febbraio. Probabilmente l'azienda produrrà una serie di prototipi per testare le capacità dell'impianto californiano.

LEGGI ANCHE: Tesla Model 3: aspettando "Part 3" Musk inizia la promozione dell'elettrica

Musk smentisce gli analisti

Il crowdfunding della Model 3 è stato strepitoso. I numeri che ha messo in piedi Elon Musk su una berlina elettrica di cui si conosce poco o nulla sono ancora sotto gli occhi di tutti. Gli analisti hanno però espresso più di qualche perplessità mettendo in dubbio le reali capacità produttive dell'azienda guidata da Musk. Nello specifico, gli analisti avevano giudicato ambiziosi i piani di Musk il quale lo scorso luglio aveva dichiarato l'avvio della produzione nel mese di luglio 2017 e che il design della macchina era ormai completo.

Tesla Model 3 Tesla Model 3  REUTERS / Joe White

LEGGI ANCHE: La Tesla Model 3 è una corsa contro il tempo

Se Tesla riuscirà a rispettare quanto riportato da Reuters, avviando la produzione pilota della Model 3 il 20 febbraio nello stabilmento di Fremont in California, l'azienda americana potrebbe condividere i risultati ottenuti con gli stakeholder, con tutti i conseguenti aspetti positivi, soprattutto in borsa.

Insomma gli scettici non mancano -Musk ha annunciato l'obiettivo di produrre 500mila vetture all'anno entro il 2018, più che quintuplicando l'attuale produzione- ma indubbiamente il buon Elon ha dalla sua un coraggio ed un carisma che lo portano a spostare sempre più in alto l'asticella della difficoltà. Se consideriamo che durante il 2016 secondo i dati della Electric Drive Transportation Association in America sono stati venduti 84.275 veicoli completamente elettrici, è chiaro che il sogno elettrico di Musk appare oltremodo affascinante.

LEGGI ANCHE: Da Hyperloop ai tunnel sotterranei: presente e futuro dei trasporti firmato Elon Musk