Tobin Tax: ministro finanze tedesco chiede misure alternative

  | 21.03.2012 10:11 CET
Il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schauble.
Il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schauble.

Mentre il commissario europeo Algirdas Semeta afferma la non esistenza di un piano B sulla Tobin Tax, il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schauble chiede misure alterantive ad essa. La tassa in questione colpirebbe le attività finanziarie e le transazioni finanziarie. La Tobin Tax nasce originariamente per calmare i mercati finanziari e per procurare entrate da destinare alla comunità internazionale.

Per far sì che la Tobin Tax sia realmente applicabile, deve essere approvata da tutti gli organi mondiali di mercato e regolamentazione, altrimenti l'afflusso di capitali verso i paesi non aderenti sarebbe a dir poco enorme. Secondo esperti, questa tassa è di difficile applicazione per via della portata mondiale che dovrebbe avere, in più sembra sia di facile elusione.

Intanto Schauble manifesta il suo "no" alla Tobin Tax così come i trader privati che, colpiti da essa, vedrebbero una riduzione drastica dell'operatività, specie su strumenti come i derivati in quanto la tassa va a colpire il controvalore dello strumento e non il margine usato.  

Commenti