Turchia, esplosione davanti all'ambasciata Usa ad Ankara: almeno due vittime

  | 01.02.2013 12:03 CET
U.S. Republican presidential candidate and former Speaker of the House Newt Gingrich is silhouetted against the U.S. Flag during his speech at a Space Coast meeting in Cocoa, Florida
La sagoma di Newt Gingrich dietro la bandiera americana durante un meeting a Cocoa, Florida

Un esplosione di fronte all'ambasciata statunitense di Ankara, dovuta forse ad un attentato terroristico, avrebbe causato due morti e numerosi feriti. È quanto riporta l'agenzia di stampa AP.

Secondo le prime indagini, l'esplosione sarebbe stata causata dalla detonazione dell'esplosivo di un kamikaze. Non è ancora chiara, tuttavia, la motivazione dietro al folle gesto.

L'ambasciata, che si trova nel quartiere di Cankaya, è stata isolata mentre stanno accorrendo sul posto numerose ambulanze e vigili del fuoco.

Secondo alcune fonti, l'esplosione non si sarebbe verificata davanti all'ingresso principale ma in prossimità di un'entrata secondaria, vicino al gabbiotto della sicurezza. L'esplosione sarebbe stata tale da causare danni anche ai palazzi circostanti.

Altri articoli di IBT MEDIA

Commenti