Un occhio che guarda al cinema: il nuovo centro EYE Film Instituut ad Amsterdam

di 06.04.2012 16:53 CEST
  • EYE Film Instituut
    EYE Film Instituut Photo_Iwan Baan Courtesy of EYE Film Instituut
  • EYE Film Instituut
    EYE Film Instituut Photo_Iwan Baan Courtesy of EYE Film Instituut
  • EYE Film Instituut
    EYE Film Instituut Photo_Iwan Baan Courtesy of EYE Film Instituut
  • Girardet-Muller - Kristall
    Girardet-Muller - Kristall Courtesy of EYE Film Instituut
  • Gordon - Confessions of a justified sinner, 1692
    Gordon - Confessions of a justified sinner, 1692 Courtesy of EYE Film Instituut
1 of 5

Da pochissimi giorni ad Amsterdam si è inaugurato l’EYE Film Instituut, il primo centro prettamente dedicato al patrimonio filmico olandese, con l’obiettivo di promuovere, approfondire e sostenere la cultura cinematografica dei Paesi Bassi. La fantastica struttura dall’aspetto futuristico, realizzato dallo studio di architettura viennese Delugan Meissl e costruito nel nuovo quartiere Overhoeks, il quale si prevede diverrà un importante centro propulsore culturale, ha sicuramente un aspetto originale in quanto combina diverse prospettive, offrendo così molteplici forme a seconda del punto di osservazione.

La nuovissima costruzione ospita quattro sale per proiezioni di cui una con 315 posti a sedere, due da 130 e una da 67, per un totale di 642 posti ed è provvisto di un laboratorio e un bar/ristorante. La rinomata collezione di EYE comprende tutta la storia del cinema, dai primi film della fine del 19esimo secolo sino alle più recenti produzioni digitali.

L’edificio è aperto sette giorni su sette, proponendo un corposo programma di film e in alcune occasioni, anche dibattiti e seminari. Lo spazio ospiterà inoltre mostre e attività varie.

Per maggiori informazioni: www.eyefilm.nl

Commenti