US OPEN: Nishikori batte Murray e va in semifinale, Djokovic danza sui ritiri avversari

di @MattServa 08.09.2016 16:54 CEST
Novak Djokovic, in finale agli US Open 2015
Novak Djokovic, in finale agli US Open 2015 Reuters

Djokovic, Monflis, Wawrinka e Nishikori: sono questi i quattro semifinalisti degli US OPEN che si avvicinano all’atto conclusivo fra sconfitte eccellenti e vittorie sorprendenti.

Fra queste il successo di un sorprendente Nishikori che supera al quinto set Andy Murray. La rivincita della semifinale di Rio termina 1-6, 6-4, 4-6, 6-1, 7-5.

Il numero 2 al mondo domina il primo set, ma fra varie interruzioni e riprese a causa della pioggia il match cambia spesso faccia e si spinge fino al quinto set che vede trionfare il giapponese per 7-5.

Equilibri incerti e dispendio di energie fisiche e mentali sono le chiavi di lettura di una partita che ci restituisce un Murray sconfitto, ma senza dubbi: “Ok, a questo punto Kei è il favorito numero 1 per la vittoria finale. Mi ha la lasciato davvero una grandissima impressione.”

Nishikori vola quindi in semifinale alleggerito dal trionfo, ma appesantito da un match complicato: “Una volta entrato in partita, il match ha avuto un sacco di alti e bassi per entrambi. Un match molto dispendioso non solo dal punto di vista fisico, ma anche mentale. Per questo adesso sono felice, felicissimo, di aver vinto".

Kei Nishikori Kei Nishikori  Reuters

Ora il giapponese dovrà sfidare un Wawrinka che ha fermato la rincorsa di Del Potro in 4 set: lo svizzero batte il tennista argentino per 7-6, 4-6, 6-3, 6-2 conducendo il match con costanza e solidità.

3 ore e 12’ di una partita con 10 ace, nessun doppio fallo per Wawrinka e un quarto di finale che permette a Del Potro di scalare comunque posizioni nella classifica mondiale.

Discorso a parte lo merita un Djokovic che cammina verso la semifinale degli US Open per la decima volta consecutiva in carriera. Vi arriva con tranquillità il serbo perché sostanzialmente il suo percorso è stato fin qui piuttosto agevole, grazie ai numerosi ritiri degli avversari.

Il più recente è proprio quello di Tsonga ai quarti di finale che si arrende alla fine del secondo set a causa di un infortunio al ginocchio sinistro, mentre il numero uno al mondo conduceva per 6-3 6-2.

Fino ad ora Djokovic è rimasto in campo appena 3 ore e 53 minuti e arriva agevolmente in semifinale per sfidare Monflis, che ha liquidato Pouille in tre set per 6-4, 6-3, 6-3.

 Novak Djokovic, 26 anni. Finalista US Open 2013 Novak Djokovic, 26 anni. Finalista US Open 2013  Reuters