Venezuela, slitta il giuramento di Chavez: tensione in Parlamento

di 10.01.2013 11:17 CET
Hugo Chavez
Hugo Chavez reuters

Il giuramento di Chavez per il nuovo mandato presidenziale, previsto per oggi, non ci sarà. Il presidente è ancora alle prese con i problemi post operatori della rimozione del tumore nell'intervento chirurgico dell'11 dicembre, il quarto in due anni.

La richiesta di rinvio era stata presentata da Diosdado Cabello, presidente dell'assemblea nazionale, e dal vicepresidente Nicolas Maduro, in forza dell'art 231 della Costituzione che prevede il rinvio.

Intanto, c'è tensione in parlamento: l'opposizione spinge per la presidenza ad interim di Cabello, presidente dell'assemblea nazionale, affinché eviti una crisi istituzionale. "Chi sta governando il Venezuela? E' l'Avana che governa, è questo il nostro problema", ha dichiarato il deputato Giulio Borges. 

L'avvocato Otoniel Pautt Andrade aveva presentato ricorso alla Corte Suprema, considerando incostituzionale il rifiuto di Cabello ad assumere la presidenza ad interim. Respinto il ricorso, la Corte ha confermato ieri quanto già stabilito dall'Assemblea nazionale venezuelana, dichiarando che il presidente può "prendersi tutto il tempo di cui ha bisogno per la convalescenza".

 

 

Commenti