[VIDEO] Il ciclismo piange la scomparsa di Michele Scarponi: travolto da un camion mentre si allenava

Michele Scarponi
Michele Scarponi, scomparso all'età di 37 anni in seguito a un incidente stradale Reuters

Il mondo del ciclismo piange la scomparsa di Michele Scarponi, vincitore del Giro d’Italia nel 2011 in seguito alla squalifica per doping di Alberto Contador. L’atleta marchigiano, 37 anni, è stato travolto da un camion mentre si allenava in provincia di Ancona con la compagna di sempre: la sua amata bicicletta.

Un tragico incidente ha spezzato il sogno dell’Aquila di Filottrano, che, dopo il quarto posto di venerdì nella classifica del Tour of the Alps (aveva vinto anche la prima tappa), si apprestava a vivere un Giro d’Italia da protagonista. Sì, perché, per via dell’abbondono di Fabio Aru causa infortunio, Scarponi era stato nominato capitano dell’Astana in vista della corsa lungo lo Stivale che prenderà il via il 5 maggio.

La notizia ha fatto subito il giro del web. Fioccano i messaggi di cordoglio sul web. L’Italia ha perso un campione. E non solo in sella. Benvoluto da tutti, il ciclista nato a Jesi nel 1979 e professionista dal 2002 lascia la moglie e i due piccoli figli gemelli (l'ultima foto postata su Twitter venerdì sera è proprio con i suoi splendidi bimbi). Il Coni ha disposto un minuto di raccoglimento in tutte le manifestazioni sportive in programma nel weekend.