Vito: “Non rinuncio al mio doppio stipendio”. Ma 4,5 milioni di famiglie non arrivano a fine mese

di 23.11.2012 16:01 CET
Sallusti si sfoga con i giornalisti: “Sono degli infami”
La camera dei Deputati Reuters

Secondo una ricerca targata Censis-Confcommercio sono 4,5 milioni le famiglie italiane che non arrivano a fine mese. Da questa categoria, ovviamente restano esclusi i parlamentari, che non intendono rinunciare al loro stipendio d'oro, come Alfredo Vito: "Rinunciare a uno dei due vitalizi? Ma non fatemi ridere, la legge lo consente, sono diritti acquisiti. In Italia milioni di persone prendono doppia pensione". Così come dichiarato al programma radiofonico 24 Mattino andato in onda su Radio 24.

La polemica è stata originata da una proposta lanciata da Mario Giordano, che dalle colonne di Libero, ha portato alla ribalta il caso di 200 politici che possiedono un doppio vitalizio originato dalle cariche di parlamentari e consiglieri oramai cessate.

Ma Vito si è premurato anche di spiegare il motivo che sta alla base del suo rifiuto di rinunciare al doppio stipendio: "Io prendo 4800 lordi come ex parlamentare e 3600 lordi come ex consigliere regionale. Rinunciare a uno dei due? Che proposta intelligente, ma non fatemi ridere. Rinunci Giordano alla pensione che prenderà e agli emolumenti. Le pensioni nostre sono già state toccate, voi giornalisti guadagnate molto di più. Non sono minimamente disposto a rinunciare a nulla. Con questo moralismo stiamo arrivando a Beppe Grillo, in questo Paese".

Leggi anche

Buone notizie per gli esodati: tutelati con deindicizzazione su pensioni oltre 3.000 euro

Italia in crisi: da inizio anno fallite 9000 imprese (+2%)  

Commenti