Wikileaks, l'Ecuador concede asilo politico a Julian Assange

di 16.08.2012 12:50 CEST

L'Ecuador ha accettato la richiesta di concessione di asilo politico richiesta da Julian Assange. Lo fa sapere il ministro degli Esteri di Quito, Ricardo Patino, durante una conferenza stampa.

"Assange sta combattendo per la libertà di stampa" ha affermato Patino. Il ministro degli Esteri ecuadoregno è convinto, come afferma la stessa Wikileaks, che se Assagne verrà estradato in Svezia, dove è accusato di violenza sessuale, il paese scandinavo, a sua volta, lo estraderà negli Stati Uniti. "Assange non avrà un giusto processo se verrà estradato negli Stati Uniti" ha affermato Patino.

Al di fuori dell'ambasciata ecuadoregna a Londra ci sono stati alcuni scontri tra i simpatizzanti di Assange e la polizia britannica che hanno provocato un arresto.

Commenti