Windows 10 Creators Update, 6 novità per cui vale la pena scaricarlo

Windows 10
Il vice presidente esecutivo del gruppo Windows and Devices di Microsoft, Terry Myerson REUTERS/Lucas Jackson

AGGIORNAMENTO: Microsoft ha ufficialmente annunciato che Creators Update sarà disponibile per tutti dall'11 aprile, tramite Windows Update. Inoltre, Surface Book con Performance Base sarà disponibile anche in altri mercati, inclusi Regno Unito, Olanda, Francia e Germania, dal 20 aprile. Surface Studio verrà lanciato lo stesso giorno in Australia, Canada e Nuova Zelanda. In entrambi i casi, l'Italia è stata esclusa.

-----------------------------------------

Windows 10 Creators Update è alle porte. Alcuni utenti possono già scaricare l'aggiornamento tramite l'Assistente disponibile sul sito ufficiale oppure tutti possono sfruttare l'immagine ISO (a 32 o 64 bit) distribuita dalla società. Sarà un aggiornamento importante, cioè oltre a risolvere bug di vario genere all'interno del sistema operativo introdurrà anche molteplici funzionalità, che coprono vari elementi: il browser Edge, le applicazioni universali, le impostazioni, il Windows Store, l'Action Center.

Nonostante il grosso sia rappresentato da Paint 3D, applicazione pensata per permettere di disegnare oggetti in tre dimensioni da stampare tramite una delle varie stampanti 3D in commercio oppure per creare ologrammi per la realtà virtuale e mista di HoloLens, tante caratteristiche di Windows 10 Creators Update sono dedicate all'utente medio che usa il proprio PC per esigenze eterogenee.

Abbiamo identificato 6 motivi per vale la pena scaricare Windows 10 Creators Update.

1) Temi per personalizzare barra delle applicazioni, menu Start e Action Center

Temi Windows 10 Creators Update Con Creators Update saranno disponibili alcuni temi, gratis o a pagamento, per personalizzare rapidamente il proprio dispositivo  MICROSOFT

Personalizzare un PC su Windows 10 è facile. Basta poco per cambiare il colore alla barra delle applicazioni o al menu Start, così come ridimensionare le tile delle applicazioni oppure cambiare lo sfondo. Con Creators Update, gli utenti potranno scaricare dei veri e propri temi direttamente dal Windows Store. Ce ne saranno di vario genere, dedicati anche a videogiochi come Minecraft e League of Legends. Installandoli, cambieranno il colore della barra delle applicazioni, del menu Start, delle tile e dell'Action Center e integreranno automaticamente uno sfondo oppure una presentazione di immagini. Alcuni saranno gratuiti, altri a pagamento.

2) Migliorie a Microsoft Edge

La parola chiave nello sviluppo delle nuove funzionalità di Microsoft Edge sembra essere stata produttività. Sarà più facile mettere da parte le schede attualmente non utili, che potranno essere successivamente riprese con qualche clic. Così facendo, intere sessioni composte da dieci o più schede potranno essere facilmente recuperabili in un secondo momento. 

LEGGI ANCHE: Come disattivare Cortana su Windows 10 [GUIDA]

Il browser della casa di Redmond supporterà anche le tecnologie WebVR per offrire esperienze di realtà virtuale tramite web, come contenuti a 360 gradi. Verrà integrata una funzione dedicata espressamente ai libri in digitale per facilitarne la lettura, con supporto al formato Epub.

3) Game Mode: i giochi "gireranno" meglio 

Per quanto sia parzialmente assurdo che Microsoft abbia dovuto realizzare una caratteristica apposita per far girare la meglio i giochi su Windows 10, la modalità Game Mode potrebbe di essere interessante per chi vuole sempre qualcosa in più nella grafica dei videogiochi.

Tale modalità potrà essere configurata tramite l'app Xbox di Windows 10 e consentirà di convogliare tutte le risorse del sistema nell'esecuzione del gioco. Così facendo, Windows 10 farà in modo che solamente i processi essenziali "ruberanno" risorse hardware al gioco. Ciò permetterà, in teoria, di guadagnare qualche frame rate e qualche dettaglio grafico in più. Il miglioramento dipenderà comunque da gioco a gioco.

4) Più controllo sulla privacy

Windows 10 privacy Come apparirà (nella versione inglese) la nuova schermata di configurazione della raccolta dei dati in Windows 10  MICROSOFT

Chi è (giustamente) preoccupato della quantità di dati che Windows 10 può raccogliere e condividere con Microsoft, l'aggiornamento Creators Update abbassa ulteriormente i dati di diagnostica - ossia riguardanti il dispositivo e come lo usate - inviati alla società al livello "di base".

LEGGI ANCHE: Windows 10: come controllare la privacy per non farsi "spiare" da Microsoft [GUIDA]

Inoltre, la configurazione della privacy durante l'installazione di Windows 10 sarà più intuitiva al fine di configurare la privacy di microfono, fotocamera, posizione, riconoscimento vocale e altre opzioni secondo la propria volontà. I garanti della privacy ringraziano, sebbene Windows 10 lungi dall'essere il loro preferito (e non lo sarà mai).

5) Modalità picture-in-picture per le applicazioni universali come Film e Tv

Windows 10 Compact Overlay Compact Overlay sarà inizialmente supportato da Film e TV e da Anteprima Skype  MICROSOFT

Applicazioni come Anteprima Skype (la nuova versione che funge da centro unico per SMS e messaggi Skype) e Film e TV potranno essere usate in modalità "picture in picture". Così facendo, la schermata dell'applicazione universale Windows resterà in un formato compatto e sempre in primo piano. In questo modo, l'utente potrà mantenere un contatto visivo con l'app e al contempo continuare a lavorare su un foglio di calcolo oppure sul browser.

6) Rinvio infinito degli aggiornamenti di sistema

Windows 10 Un laptop Lenovo mentre effettua l'aggiornamento a Windows 10.  Reuters

Meglio tardi che mai, lo abbiamo già detto. Per quanto restiamo contrari all'idea di non aggiornare il vostro dispositivo, la possibilità di scegliere è importante. Per questo, con Windows 10 Creators Update Microsoft permette di rinviare all'infinito gli aggiornamenti di sistema. Ciò avverrà di volta in volta per un periodo di tre giorni, ma non c'è alcun limite massimo al rinvio: potrete continuare a rinviare il download e l'installazione di tre giorni finché non sarete pronti. 

Detto ciò, specialmente per gli aggiornamenti di sicurezza (meno ingombranti) vi consigliamo di installarli non appena sono disponibili.

Bonus: non ci sarà My People

Windows 10 Creators Update My People My People è una funzionalità che permette di condividere facilmente e rapidamente contenuti e di restare in contatto con le persone più vicine  MICROSOFT

Questa invece è una delle funzioni che Microsoft ha rinviato a data da destinarsi (probabilmente in autunno con "Redstone 3"). Si tratta della barra My People, cioè una sezione della barra delle applicazioni destinata alle icone dei contatti più frequenti. Tramite My People è più facile condividere documenti o foto tramite Sms, e-mail o social con i contatti preferiti.