Xbox One S, Microsoft è incapace di comunicare senza confondere tutti

Xbox One S
Xbox One S potrà anche sedere in posizione verticale. Microsoft

Ancora una volta, Microsoft è la sua stessa antagonista. La sua incapacità di comunicare efficacemente le novità di Xbox One S, la revisione estetica della sua attuale console ammiraglia, è sconcertante. Tra vecchie e nuove dichiarazioni, è facile trovare incoerenza, confusioni o dettagli scarsi, che possono confondere il consumatore.

Avvenuto nel corso dell’E3 2016, l’annuncio sembrava semplice: prezzo di lancio più basso (da 299 euro), console più compatta e con alimentatore integrato. Poi sono arrivati altri dettagli: leggermente più potente di Xbox One, forse no. Funzionalità 4K per film e serie TV (con Netflix, ad esempio) ma poco altro.

Se non fosse che i partner, come Rod Fergusson di The Coalition, il team che si sta occupando di Gears of War 4, dicono l’opposto: Xbox One S ha potenza in più rispetto al primo modello, che lo sviluppatore è stato ben lieto di sfruttare.

LEGGI ANCHE: Le migliori offerte Steam di giugno 2016 per PC: GTA 5, DOOM, Call of Duty, Assassin's Creed

xbox-one-s-amazon Come Xbox One S, Project Scorpio avrà l'alimentatore integrato e un lettore Blu-ray Ultra HD  Microsoft

“Xbox One S ci offre più potenza di quella dell’originale Xbox One che possiamo usare in vari modi, a seconda di quale TV possediate” ha spiegato a Game Reactor. “Se avete una TV compatibile con l’HDR, Xbox One S ha la capacità di mostrare il gioco con effetti HDR. Avrete colori più ricchi e vibranti, neri più profondi e maggiore luminosità. E poi se avete una TV 4K, Xbox One S alzerà la risoluzione del gioco a 4K. Non ci saranno asset in 4K, ma la risoluzione verrà alzata artificialmente a 4K”.

Una differenza che può essere non secondaria, sebbene il pubblico di videogiocatori che possiede gli strumenti per giocare a risoluzione 4K, come ha dimostrato una recente ricerca sulla piattaforma Steam, sia piuttosto ridotto.

Ciò che però appare lampante è il modo in cui Microsoft, ancora una volta, ha gestito la comunicazione che ha circondato Xbox One S: male e in modo confuso. Già con Xbox One aveva creato grattacapi e sotto la guida di Spencer sembra che la situazione non sia migliorata.

Se di Project Scorpio l’azienda di Redmond non è ancora pronta a parlare approfonditamente, lasciando gli esperti a speculare circa il suo hardware, Xbox One S sarà una realtà commerciale molto presto: poter esprimere concetti chiari e limpidi ai consumatore dovrebbe essere non solo una buona norma, bensì un obbligo.

In breve, Xbox One S sarà più potente di Xbox One? Sì, ma la differenza nella grafica sarà percettibile solamente con un televisore recente, compatibile con la tecnologia HDR oppure dotato di pannello a risoluzione 4K. Se possedete un “vecchio” LCD Full HD, non temete: non godrete di un’esperienza inferiore rispetto a chi ha acquistato il nuovo modello. La potenza maggiore, infatti, non garantirà ai possessori di Xbox One S più funzionalità o modalità migliori: solo qualche effetto grafico aggiuntivo.

Il discorso sarà invece diverso con Scorpio, ma la commercializzazione è prevista a fine 2017. Fino ad allora, Microsoft ha ancora tutto il tempo di cambiare versione svariate volte.